Italian
English
German
French

GPF Physical Copper ETC (IT)

GPF Physical Copper ETC

Questo è l'unico ETC di rame con supporto fisico disponibile sul mercato europeo.

  • TER competitivi

  • Sostenuto fisicamente con il rame nei magazzini

  • Proprietà tracciata con la Tecnologia Distributed Ledger

Caso di Investimento sul Rame

Applicazioni

Il rame ha una vasta gamma di applicazioni che abbracciano molti settori di mercato. I dati di Bloomberg Intelligence suggeriscono che circa il 30% della domanda di rame è per l'industria delle costruzioni, un altro 30% è consumato dal settore delle attrezzature, il 15% è consumato nelle infrastrutture, il 13% è consumato dal settore dei trasporti e il 12% è consumato dal settore industriale. In effetti, l'uso del rame è così pervasivo in quasi tutti gli aspetti dell'attività umana che la salute dell'economia globale è talvolta misurata dall'azione del prezzo del "Dottor Rame". 

Il rame è attualmente un prodotto d'investimento di nicchia, anche se una gamma di veicoli d'investimento comprende attualmente barre e monete di rame e Exchange Traded Funds (ETF). In futuro, l'efficacia dei costi del rame come componente delle batterie dei veicoli elettrici e delle relative infrastrutture, ha un significativo potenziale di crescita futura. 

Qualità dell'investimento

Come altri metalli, il rame ha una serie di qualità interessanti come investimento:

  • Fornisce diversificazione

  • È una scommessa sull'energia rinnovabile

  • È una scommessa sulla crescita globale

Come la maggior parte dei metalli, il rame ha storicamente mostrato una bassa correlazione con la performance dei mercati azionari e del debito. Negli ultimi 20 anni, la correlazione del rame spot con i mercati azionari e del debito è solo 0,5 e 0,2 rispettivamente 1. Con correlazioni così basse con i mercati azionari e del debito, anche piccole allocazioni al rame forniscono miglioramenti significativi nell'efficienza e nelle caratteristiche di rischio di un portafoglio 60/40.

Molti investitori non amano i metalli come il rame come investimento, in quanto non offre alcun flusso di reddito e comporta costi di stoccaggio. Tuttavia, oggi viviamo in un mondo in cui il contante paga poco o nessun interesse e i rendimenti dei titoli di stato sono bassi o negativi, il che rende questo argomento specifico contro la detenzione del rame molto meno rilevante. Vale anche la pena notare che secondo il IMF 2, tipicamente le pandemie deprimono i tassi di interesse reali per più decenni, il che implica di nuovo un ambiente favorevole per investire nel rame.

Energia rinnovabile

Secondo la Copper Alliance, si usa 12 volte più rame in un dato sistema di energia rinnovabile che un sistema comparabile basato su fonti di energia tradizionali. Nell'energia eolica, per esempio, il rame è usato nel rotore, nei conduttori dei cavi ad alta tensione e nelle bobine dei trasformatori. Nel fotovoltaico, il rame è usato nelle celle solari, nei cavi e nei trasformatori. Dato che i governi di tutto il mondo si stanno muovendo sempre più verso economie neutre in termini di carbonio, le prospettive di crescita delle energie rinnovabili sono forti e probabilmente rimarranno tali per il prossimo futuro e, di conseguenza, anche la domanda di rame dovrebbe rimanere ben sostenuta.

Il Dottor Rame

Il 2020 è stato senza precedenti a memoria d'uomo, con una crescita globale interrotta da blocchi indotti da pandemie e dalla distruzione della domanda. Secondo Reuters 3, i governi e le banche centrali hanno pompato 15 trilioni di dollari di stimoli nelle loro economie dopo la prima ondata della pandemia. Tali livelli di stimolo sono destinati a guidare la crescita e la domanda di rame come è successo dopo la GFC del 2008 (vedi sotto).

Storia dei prezzi

Il prezzo del rame è aumentato di circa 4 volte negli ultimi 20 anni, superando il guadagno di circa 2,5 volte dello S&P 500 nello stesso periodo. Tuttavia, come si può vedere dal grafico dei prezzi, la performance può essere volatile con il miglior periodo di performance dopo la GFC del 2008. Mentre il mondo si riprende dalla crisi del 2020, le prospettive per il rame potrebbero essere molto interessanti se seguirà un percorso simile al 2008.

Proprietà

Il rame è un elemento chimico con il simbolo Cu (dal latino cuprum, a sua volta derivante da aes cyprium 'metallo di Cipro') ed il numero atomico 29. È un metallo relativamente morbido e fonde a temperature metallurgicamente moderate. È un po' più denso del ferro, ma è significativamente più lavorabile con livelli più alti di malleabilità (essendo in grado di essere battuto in fogli) e duttilità (essendo tirato in fili). Presenta un caratteristico colore marrone-rossastro alla luce naturale. Il rame è un eccellente conduttore di calore e di elettricità. È chimicamente più reattivo degli altri metalli "nobili", ma può essere considerato uno di loro. Il rame esposto all'aria umida alla fine si ossida formando uno strato di verderame verde, o patina, che impedisce un'ulteriore ossidazione.

Occorrenza

Il rame è un elemento relativamente comune nella crosta terrestre, tuttavia solo una piccola frazione è recuperabile commercialmente. La maggior parte del rame è estratta come minerali di solfuro di rame come la calcopirite, la bomite, la covellite e la calcocite, da grandi depositi minerari a cielo aperto che contengono 0,4% -1,0% di rame. Il rame può anche essere trovato in piccole quantità come metallo nativo.

Secondo il più recente US Geological Survey (Gennaio 2020) circa 20 milioni di tonnellate di rame sono state estratte nel 2019. La produzione geografica è guidata dal Cile (28,0%), seguito da Perù (12,0%), Cina (8,0%), Stati Uniti (6,5%), Repubblica Democratica del Congo (6,5%) Australia (4,8%), Zambia (4,0%), Messico (3,9%), Russia (3,8%) e Kazakistan (3,5%). Le principali compagnie minerarie di rame includono Freeport-McMoRan, Codelco, BHP, Glencore, Southern Copper, Antofagasta, Rio Tinto, KGHM Polska, First Quantum e Vale.

Storia

Il rame è considerato uno dei "metalli dell'antichità" ed è stato usato dall'uomo per migliaia di anni. Si presta al periodo (Calcolitico) tra il Neolitico (pietra) e l'età del bronzo dalla metà del 5° millennio a.C. alla fine del 4° millennio a.C. L'estrazione e la fusione del rame erano certamente comuni dal 4500 a.C. nei Balcani - Bulgaria, Grecia, Serbia e Turchia - e sono stati trovati piccoli manufatti di rame naturale (nativo) che apparentemente risalgono al 8000 a.C. Il rame è spesso considerato il metallo che ha dato il via allo sviluppo della metallurgia.

Note a piè di pagina

1 - MSCI AC Equity and Global Aggregate
2 - “The Long Economic Hangover of Pandemics”, June 2020, Oscar Jorda, Sanjay Singh, Alan Taylor
3 - “$15 trillion and counting: global stimulus so far”, May 11, 2020, Tommy Wilkes, Ritvik Carvalho

Graphs